In presenza di utilizzi a valere su una apertura di credito, è INSUFFICIENTE la sola pattuizione per iscritto di una aliquota relativa allo “scoperto di conto, anche per valuta e tasso di mora”.

07/10/2019

Trattandosi di condizione economica diversa da quella applicabile agli utilizzi “entro il fido di conto”, in caso di mancata pattuizione scritta del tasso di interesse entrofido, si procede alla automatica sostituzione del tasso non concordato con il tasso di rendimento nominale minimo dei BOT annuali tempo per tempo vigente.

Così ABF Collegio Bologna nella decisione nr. 22481/19 (scaricabile dal link in basso).

Alle medesime conclusioni è giunto anche ABF Collegio Bologna nella decisione nr. 1147/20.


Scarica il documento